About Kintsugi a Garlenda

Kintsugi 金継ぎ= riparare con l’oro. Un’affascinante tecnica giapponese che consiste nel ripristinare con oro, argento e platino degli oggetti in porcellana che si sono rotti, per poi riunirne i frammenti dandogli un aspetto nuovo attraverso linee grafiche ricostruite. Ogni pezzo riparato è unico ed irripetibile per via della casualità dell’entità della crepa con cui può frantumarsi e delle irregolari decorazioni che si formano ricongiungendo i lembi, traumaticamente separati, con il metallo. Dopo la rottura si dà nuova vita con le preziose linee all’oggetto che diventa ancora più pregiato. Per noi occidentali, portati a vergognarci di esporre nei nostri ambienti un oggetto rotto e poi riparato, è una nuova occasione, legata alla propensione odierna al riutilizzo e al riciclo, all’upcycle, dando un’altra possibilità di vita o una nuova funzione.

Da qui l'idea di realizzare, tramite un mixmedia l'opera"Ad un in pezzi non si comanda". dopo aver realizzato un in das, l'ho frantumato. Successivamente l'ho rivestito in sottili strisce di carta di giornale. Ho poi saldato i vari pezzi del con una miscela di colla e dorato, cucendo alcune parti con pezzi di . Ho praticato numerosi fori sui margini del cuore e vi ho fatto passare dell'altro per mantenere posizionato il cuore al centro della tavola, anch'essa rivestita di pagine antiche di poesie o trattati sull'. Al cuore è infine appeso un in cartone dipinto bordato di , così da dare l'impressione che l', rappresentato dal cuore, sollevi l'uomo dai suoi dolori. Nell'installazione ai piedi del quadro vi erano altri caduti, a significare i numerosi fallimenti dell'amore.

© 2017 Artista Contemporaneo