Chi sono

Drepar chi sono

Mi ritengo un perchè guardo al passato ma con l'obiettivo di rielaborarlo per il futuro. Amo la di Lichtenstein, l' di Kirchner e l'astrattismo geometrico di Mondrian. La ricerca di un linguaggio istintivo è, per definizione, difficile se non impossibile: ciò che è istinto non è ragione e quindi non può essere ricerca ma solo scoperta. Scoperta attraverso tutto il bagaglio di emozione e sorpresa che ne deriva, solo così chi osserva può essere rapito e catturato. Non mi basta più affermare che "il segno riesce dove la parola fallisce", o meglio ciò è vero solo nella misura in cui il gesto e trasposizione dell'istinto e la ricerca è legata alla sola perfezione nella tecnica. Premesso ciò, la mia esplorazione dell'istintivo non può che essere agli albori, omnidirezionale e al contempo singolare e unica. Ogni segno è un passaggio, irripetibile e superato nel momento stesso in cui gliene si sovrappone un altro.

Biografia

Nato in provincia di Milano nel 1968.

Diplomato al Liceo Artistico Statale Hajech nel 1986, successivamente frequenta il Politecnico di Milano dove si laurea in Architettura nel 1994.

Da subito libero professionista, specializzato nel architettonico a mano libera, acquerello e Pantone e successivamente nelle nuove tecniche grafiche legate alla realtà virtuale.

Dal 2006 affianca all'attività professionale l’insegnamento e attualmente ricopre una cattedra di Disegno e Storia dell’Arte presso il Liceo Scientifico Madonna degli Angeli di Alassio (SV).

Da sempre siglo le mie realizzazioni con lo pseudonimo di DREPAR.

Attualmente vivo e lavoro Finale Ligure.

© 2017 Artista Contemporaneo